Coste

La Costa Dorada

Costa Dorada

Con i suoi 789 ettari di spiagge spaziose e pulite, la Costa Dorada (o Daurada in Catalano) copre 216 chilometri di costa, affacciandosi su acque trasparenti e poco profonde ed estendendosi da Barcellona fino alle foci dell’Ebro.

Questa regione presenta una grande varietà di paesaggi che comprendono, tra il mare e la montagna, valli ricche di paesini pacifici, fattorie, vigneti, noccioli, mandorli, orti con verdure fresche.

Anche le spiagge della Costa Dorada si differenziano in base alla posizione. La zona più settentrionale che va da Cunit a Mont-roig gode di spiagge molto ampie; quelle di Vandellos, L’Almetila de Mar e L’Ampolla sono invece più ripide e strette, mentre verso le foci dell’Ebro la sabbia è più fine e presenta le caratteristiche tipiche delle zone alluvionali. Infine a Las Cases, la sabbia diventa più consistente e la dimensione delle spiagge aumenta in lunghezza e larghezza.

Le 20 città maggiori della Costa Dorada che deve il suo nome al colore caldo e brillante della sabbia e alla lucentezza del sole che bacia il litorale tutto l’anno, attirano ogni anno una media di oltre 3 milioni di visitatori e offrono alloggi, alberghi e appartamenti per più di 500.000 turisti.

I centri maggiori si sono sviluppati nei luoghi una volta occupati dai pescatori e dagli agricoltori, sulle coste o in cima alle colline, dove in passato gli abitanti dell’area si rifugiavano per difendersi dagli attacchi dei pirati che venivano dal mare.
La prossimità delle città rende il paesaggio particolarmente armonioso e pratico per i turisti.

Le località maggiori della Costa Dorada sono Tarragona, centri d’interesse storico come Reus, Valls, Montblanc e Tortosa. Santes Creus e Scala Dei offrono interessanti monasteri medievali, Prades e Siurana sono note per i panorami suggestivi. I parchi naturali si trovano nella zona montagnosa a Tivissa, Cardos e Ports de Tortosa, mentre alle foci dell’Ebro, tra i labirinti di lagune e canali è possibile osservare diversi uccelli selvatici.