Coste

Denia

Denia

Denia segna l’inizio della Costa Blanca che da qui si estende fino a Pilar de la Horadada.

La città è situata in una baia che rappresenta un porto naturale ai piedi del monte Montgó e offre paesaggi al contempo moderni e antichi.

I quartieri di les Roques o di Baix la Mar sono rimasti intatti, le strade che scendono dal castello ricordano il passato arabo, mentre gli edifici modernisti della parte bassa indicano la ricchezza della borghesia legata al commercio dell’uva sultanina che, insieme alle attività marinare e al turismo recente, rappresenta una delle attività commerciali principali.

La città ha origini romane e il suo centro (Dianum, come fu nominata all'atto della fondazione) si trovava a nord della Denia moderna. I principali musei e monumenti sono la villa marittima romana Yacimiento de la Almadraba, il Castillo, la Iglesia de la Asunción e Iglesia de San Antonio, il museo etnologico, la Torre de la Almadraba e la Torre del Gerro, le mura della città e molti altri.

Il turismo è l’attività economica dominante, basti pensare che la popolazione della città in estate passa da 30.000 a 120.000 persone. La seconda attività principale è la pesca che rimane una risorsa importante.
Denia rappresenta un buon punto di partenza per visitare altri paesi come La Jara (La Xara), Jesús Pobre a sud e La Pedrera, sulle pendici del Montgó.

Il Parco Naturale del Montgó con i suoi numerosi sentieri offre ai visitatori una grande varietà faunistica e floreale. La riserva marina del Cabo de San Antonio rappresenta un altro polo di attrazione insieme alle spiagge di Las Marinas e di Las Rotas, particolarmente pulite e meno affollate rispetto alle località limitrofe.

Per i più piccoli è possibile organizzare escursioni al Parco Safari Vergel, mentre la sera si possono gustare buonissime tapas nei ristoranti tipici.