Comunità Autonome

Galizia

Galizia

La Galizia è un’affascinante regione situata sull’estremità Nord-occidentale della Penisola Iberica, formando una Comunità Autonoma che ha poche caratteristiche in comune con il resto della Spagna, sia geograficamente che culturalmente. Ancora oggi è molto diffuso l’uso del galego, la lingua locale, nonostante i tentativi di omologarla al castigliano risalgano già al XVI secolo.

La regione, abitata fin dai tempi più remoti, era conosciuta dagli antichi come Finisterrae, cioè il confine estremo del mondo fino ad allora conosciuto. Nella capitale La Coruña si può ancora vedere il punto in cui i Romani posero le Colonne d’Ercole al termine dell’asse viario che attraversava la Spagna a Nord. La colonna romana fu sostituita da un faro del XVIII secolo che svetta sull’oceano con i suoi 58 metri d’altezza. Sulle rias, le frastagliate coste paragonabili ai fiordi dei mari nordeuropei, sorgono le antiche fortificazioni di Fazouro, Santa Tegra e Barona, mentre in Meiras è stata rinvenuta una necropoli pre-romana.

Con la discesa dei popoli germanici nel IV-V secolo, gli Svevi riuscirono a stabilire un regno indipendente gradualmente assorbito dai Visigoti. La parte settentrionale della Galizia restò un baluardo contro l’invasione musulmana della Spagna, e nel IX secolo la località di Santiago de Compostela ha rappresentato un simbolo fondamentale per rafforzare l’ideologia cristiana per tutto il Medioevo. Il Cammino di Santiago è diventato così un centro nevralgico per la diffusione dell’arte romanica e degli scambi culturali tra i popoli di tutta Europa che si recavano in pellegrinaggio fino all’imponente Cattedrale di Santiago, che custodisce le spoglie del Santo.

In epoca Moderna la fortuna economica della Galizia si affermò soprattutto per la sua posizione sull’Atlantico, dalle cui coste salpavano le navi dirette per le Americhe. I porti galiziani crebbero quindi grazie agli intensi scambi commerciali con il Nuovo Continente.

Oltre a La Coruña, altra importante città della Galizia è Vigo, rilevante centro industriale dal caratteristico centro storico reso speciale dal barrio de Berbes, il quartiere dei pescatori. A Vigo si intrecciano storia e modernità, come testimoniano il Museo Municipal de Castrelos, dove sono custoditi i capolavori dell’arte galega, e il Museo Verbum, un museo dedicato a tutte le forme di comunicazione. Da non perdere anche il Castello di Vigo, posto sulla collina dalla quale si può ammirare uno splendido panorama sulla città.