Città

Chiese di Saragozza

Chiese di Saragozza

La città di Saragozza gode di un grande patrimonio di architettura religiosa. Sono due gli edifici di culto maggiori: la maestosa Cattedrale San Salvador de la Seo, costruita in corrispondenza del Tempio del Foro romano al posto di una pre-esistente moschea araba, e l’altrettanto imponente Basilica del Pilar costruita, secondo la leggenda, sul luogo in cui la Vergine apparve all’apostolo Giacomo giunto in Spagna per predicare il Vangelo.

Oltre a queste due chiese, tra le più visitate dai pellegrini di tutto il mondo, altri antichi e importanti templi cristiani meritano di essere visitati. La chiesa di Santa Maria Magdalena fu eretta sui resti di un edificio romanico di cui conserva il campanile. La chiesa di Santa Engracia poggia invece le sue fondamenta sullo spazio occupato da un tempio paleocristiano nel quale erano custodite le spoglie della Santa. Ancora oggi le reliquie sono conservate nella cripta sotto l’altare, dove sono visibili molte tracce dell’antico tempio del IV secolo.

La chiesa di San Juan los Panetes rappresenta un bell’esempio di Barocco aragonese. Eretta solo nel XVIII secolo, il progetto di erigere la chiesa risale ad almeno due secoli prima, quando si decise di ricostruire una chiesa pre-esistente che venne distrutta da un incendio.
Molto particolare è la chiesa di San Felipe e Santiago el Menor, con una facciata che richiama il baldacchino interno e ispirata chiaramente al baldacchino che Bernini realizzò per la chiesa di San Pietro a Roma.

Il complesso del Real Seminario e della chiesa di San Carlo Borromeo sorge sui resti di un’antica sinagoga, acquisita dalla Compagnia del Gesù dopo la cacciata degli ebrei dalla Spagna.

Elenco delle chiese di Saragozza: