Città

Giardino Botanico Reale

Giardino Botanico Reale

Nel 1755 il re Fernando VI decise di creare un Giardino Botanico Reale in prossimità dell’attuale “Porta di Ferro”, sulle rive del fiume Manzanarre.

Il botanico José Quez raccolse circa 2.000 esemplari di piante provenienti da diverse regioni della Spagna e dagli scambi con altri botanici europei.

Nel 1774 Carlo III ordinò il trasferimento nel Paseo del Prado. Il riallestimento venne curato dagli architetti di corte Francisco Sabatini e Juan de Villanueva, e il nuovo giardino venne inaugurato nel 1781.

Vennero costruite tre terrazze a gradini, il recinto, i pergolati e il Padiglione Villanueva, dove si tenevano le lezioni universitarie; le piante furono classificate secondo il metodo Linneo.

Nella metà dell’Ottocento furono apportate nuove modifiche e venne installato il Giardino Zoologico oggi ospitato nel Giardino del Buen Retiro.

L’ultima opera di restauro risale agli anni tra il 1974 e il 1981. Il giardino restò chiuso al pubblico fino al bicentenario del suo trasferimento, ma i lavori lo hanno riportato al suo originario splendore.

Elenco dei parchi di Madrid: