Città

Barrio Centro

Centro di Cordoba

Il Centro di Cordoba corrisponde all’antica colonia di epoca romana ed è quindi alle origini dell’espansione della città nel corso dei secoli. Un’ampia area archeologica testimonia la presenza romana già dal I secolo d.C.

Negli anni ’50 del XX secolo furono casualmente trovati i resti di un tempio romano della metà del I secolo. Il tempio si trova nella zona che era già nota come Marmolejo, dove erano stati rinvenuti elementi architettonici in marmo sempre appartenenti alla civiltà romana. A dirigere i lavori di scavo furono il direttore del Museo Archeologico Samuel de los Santos e Felix Hernandez, con la preziosa collaborazione dell’archeologo Antonio Bellido che fu in grado di interpretare la ricostruzione dei reperti. Le splendide testimonianze dell’epoca romana si possono ammirare tra le vie Capitulares e Claudio Marcelo.

Calle Claudio Marcelo è dedicata al console romano fondatore di Cordoba, ma è conosciuta anche come la Strada Nuova poiché la sua realizzazione risale alla fine del XIX secolo per consentire un collegamento diretto dalla zona settentrionale al centro della città.

Tra il centro e la Juderia si trova inoltre la Mezquita catedral, un esempio unico di architettura composita che integra gli elementi originali arabi con i diversi stili che si sono sovrapposti dopo la conversione in tempio cristiano.

Sebbene il quartiere conservi tutto il fascino della città antica, molti edifici storici sono stati interamente ricostruiti, come nel caso del Palazzo del Marchese del Boil, oggi sede di una nota catena di negozi, o l’edificio che ospita la Banca di Spagna sulla Avenida del Gran Capitan, opera dell’architetto Secundino Zuazo Ugalde. Arte antica e costruzioni moderne convivono in uno dei quartieri più caratteristici della città.

Elenco dei quartieri di Cordoba: